pensiamo bene viviamo meglio

21 Aprile 20202

Pensiamo bene, viviamo meglio
Capitolo TRE. Conoscere i bisogni degli altri ed esprimere i nostri. Un trucco per vivere sereni!


“Se mi volesse bene davvero, capirebbe da solo/a di cosa ho bisogno ...” “si, si, l’ha detto, ma non ci crede davvero ...”

Quante volte ci sono passate per la mente frasi del genere? Eppure, queste sono affermazioni assolutamente personali contenenti due pretese irrealistiche che sono, nel primo caso, che gli altri debbano sapere ciò che si pensa e nel secondo caso, di sapere che cosa pensa l’altra persona o quali siano le sue emozioni, sentimenti e intenzioni.
Il pensiero disfunzionale di cui vorrei parlare oggi le racchiude entrambe e viene denominato “LETTURA DEL PENSIERO”.

Attenzione però, perché queste affermazioni possono portare a provare sentimenti di delusione, irritazione, risentimento e collera quando gli altri non dimostrano la sensibilità che ci si aspetta e ad attuare comportamenti di distacco che magari gli altri faticano a capire.
Come abbiamo visto ognuno ha una rappresentazione interna diversa della realtà e non è affatto detto che debbano capire la nostra o che non possiamo noi capire la loro. Esprimere i propri bisogni e chiedere quali sono quelli altrui, riduce di molto i conflitti interpersonali.


Per consulenze e confronti: Dott.ssa Luana Buffon, psicologa e psicoterapeuta cognitivo comportamentale, iscritta all’Albo degli psicologi del Veneto n°8296.
Per approfondire: Albert Ellis, “A pensar bene si vive meglio”