magnetoterapia

13 Dicembre 2019

Dietista o Nutrizionista?


Premessa importante: la dieta è qualcosa di serio. Un atto medico che permette di poter perdere peso in modo controllato, sano e duraturo. Si tratta di un regime alimentare nel quale vengono indicate per iscritto informazioni fondamentali come le indicazioni del singolo alimento da mangiare, la ripartizione di alimenti nei pasti da consumare e le grammature.

Quindi, non cercate soluzioni fai-da-te. Il nostro consiglio è di affidarsi ad un esperto.

Ecco come scegliere quello giusto:

DIETISTA
È un operatore sanitario. Principalmente, organizza e coordina le attività specifiche relative all'alimentazione in generale e alla dietetica in particolare. Nello specifico, elabora, formula e realizza le diete prescritte dal medico e ne controlla l’accettabilità da parte del paziente. Si occupa, inoltre, di controllo dell’igiene degli alimenti, di educazione alimentare, di ricerca scientifica e di collaborazione con le industrie del settore alimentare.
Collabora con gli organi preposti alla tutela dell'aspetto igienico sanitario del servizio di alimentazione e con altre figure al trattamento multidisciplinare dei disturbi del comportamento alimentare.
Può, infine, svolgere attività didattico-educativa e di informazione finalizzate alla diffusione di principi di alimentazione tali da consentire il recupero e il mantenimento di un buono stato di salute del singolo, di collettività e di gruppi di popolazione.

IL NUTRIZIONISTA
È un biologo che ha conseguito una laurea quinquennale e fa parte di un albo professionale: ha titolo nel valutare i fabbisogni nutritivi ed energetici delle persone, elaborando schemi alimentari e, come i dietisti, lavorare nell’ambito dell’educazione al cibo e della ristorazione collettiva.
Si tratta di un professionista con esperienza nel campo della biochimica, fisiologia e biologia, che conosce i processi metabolici a carico dei nutrienti, riconoscendone gli effetti dovuti alla malnutrizione per eccesso e per difetto. Inoltre, conosce gli alimenti e le loro caratteristiche nutrizionali e/o salutistiche e sa valutare i bisogni energetici e nutritivi dell’uomo.
Il Biologo Nutrizionista può strutturare diete e profili nutrizionali sia in soggetti sani che malati ma non può prescrivere farmaci e analisi né fare diagnosi di patologie.