trattamento estetico

12 Marzo 2021

Effetti del Covid, come aiutare i bambini ad essere più sereni.


I bambini sono stati tra i più grandi danneggiai da questa pandemia che ha visto coinvolte tutte le popolazioni del mondo. Spesso malesseri e paure nei più piccoli si manifestano attraverso comportamenti difficili da decifrare, ma di notevole importanza, perché se trascurati possono provocare problematiche più ampie e impegnative.

Abbiamo parlato con la Dott.sa Valentina Dal Cin, Psicologa e Psicoterapeuta, che ci ha dato alcuni consigli su come riconoscere i cosiddetti “campanelli d’allarme” e come intervenire per aiutarli a vivere più serenamente.
Buona lettura!

Si è detto che i bambini sono stati i grandi trascurati durante il periodo appena trascorso. Ci sono dei comportamenti che possono fungere da campanello d’allarme di qualche disagio? Come intervenire?

Nei bambini gli effetti più negativi dell’emergenza sanitaria e del conseguente lockdown sono stati l’isolamento sociale, la mancata esperienza scolastica e il drastico cambiamento della routine quotidiana. Questi cambiamenti hanno provocato nei bambini stati di incertezza e disorientamento ancora più forti rispetto a quelli provati dagli adulti. Le emozioni che ne conseguono sono di ansia, paura, preoccupazione, tristezza, rabbia, senso di colpa.

I bambini esprimono il loro disagio in modi differenti rispetto all’adulto, lo fanno attraverso delle reazioni emotive e comportamentali e in modo prioritario utilizzando il linguaggio corporeo.

I segnali di disagio possono essere:
- Irritabilità e sbalzi d’umore
- Disturbi legati al sonno
- Disturbi legati all’alimentazione
- Comparsa di paure e fobie, ansia
- Regressioni
- Disturbi somatici (mal di testa, mal di pancia, tic, …)

Questi segnali, se temporanei e di lieve entità, possono essere considerati una normale reazione alla situazione contingente, se al contrario dovessero prolungarsi nel tempo e influenzare negativamente le attività quotidiane e il benessere generale, è consigliato rivolgersi ad un professionista esperto in età evolutiva.

Per aiutare i piccoli a gestire le loro emozioni e le preoccupazioni relative alla situazione è importante:

- Spiegare la situazione con sincerità ma con un linguaggio alla loro portata, aiutandosi anche con delle favole o storie.
- Ascoltare e accogliere i loro vissuti e aiutarli ad esprimere le loro emozioni.
- Trasmettere fiducia e senso di responsabilità perché sentano che con il loro agito possano contribuire a sconfiggere il virus: questo aumenta in loro un senso di autoefficacia.
- Mantenere il più possibile una routine quotidiana, soprattutto nelle situazioni di lockdown.

La psicoterapia può aiutare un bambino che manifesta sintomi di disagio e malessere sia comportamentale che emotivo. In cosa consiste il percorso per arrivare alla risoluzione di queste problematiche?

È importante cominciare da un incontro di anamnesi con la coppia genitoriale per comprendere la motivazione per cui si chiede l’aiuto del professionista e costruire la storia evolutiva del bambino o della bambina. In seguito, si procede con un percorso di valutazione sia degli aspetti cognitivi che degli aspetti affettivo-relazionali per poter comprendere la problematica all’interno di un quadro generale del soggetto. La valutazione si conclude con un colloquio di restituzione nel quale si presenta ciò che è emerso e si propone il tipo di percorso che può essere di sostegno psicologico o di psicoterapia. Gli strumenti che si utilizzano con i bambini sono adeguati alla loro età e al loro modo di esprimersi: disegno, storie, fiabe, gioco simbolico, marionette, materiali come pongo, colori. Il materiale proposto diventa il luogo su cui possono proiettare il loro mondo interno, i loro vissuti e le loro difficoltà e attraverso il quale il terapeuta può intervenire per aiutare il bambino o la bambina ad affrontare i suoi nuclei conflittuali.

La Dott.ssa Dal Cin riceve nella nostra sede di San Vendemiano. Per info e prenotazioni potete contattare la nostra segreteria al numero 0438 451711 o via mail scrivendo a sanvendemiano@physiomedgroup.it